Involtini di platessa in insalata di asparagi e pomodori pachino

Posted by on Mag 3, 2011 in Ricette | 2 Comments

filetti di platessa con asparagi

Non fosse per l’allergia credo che la primavera sarebbe la mia stagione preferita… dopo l’autunno ovviamente 🙂
Questa volta vi ho preparato un piatto leggero, molto colorato (direi quasi patriottico), in cui il caldo degli involtini di pesce e il freddo delle verdure giocano un interessante contrasto. La ricetta, come tutte d’altronde, è abbastanza versatile e per esempio potete sostituire la platessa con la sogliola o del pesce spada: involtini di platessa in insalata di asparagi e pomodori pachino

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • Asparagi verdi, una trentina
  • 8 filetti di platessa
  • 8 pomodorini pachino
  • un gambo di sedano
  • un gambo di porro
  • 4 foglie di basilico
  • uno spicchio di aglio
  • sale (qb)
  • pepe (qb)
  • olio evo
  • aceto di vino bianco (1 cucchiaio)
  • ghiaccio

COME PROCEDERE

Mondate e fate lessare in abbondante acqua bollente (1,5l) e aceto (un cucchiaio) le verdure. Cominciate con i pomodorini interi che, dopo aver inciso con un coltello, butterete in acqua per pochi secondi, giusto il tempo utile per scottarli e poterli spelare con facilità. Immergete poi gli asparagi e dopo 3 minuti, aiutandovi con un mestolo forato, scolateli e fateli raffreddare in abbondante acqua, ghiaccio e sale. Ora sbianchite per 1 minuto anche porro e sedano precedentemente tagliati a julienne (listarelle). Terminata l’operazione immergeteli nel contenitore con acqua, ghiaccio e sale. Con i filetti di platessa preparate 8 involtini all’interno dei quali metterete le listarelle di porro e sedano, un poco di olio evo, una spruzzata di pepe e un pizzico di sale. Chiudete il tutto e fate cuocere a fuoco vivo in un soffritto fatto con aglio e olio. Tagliate i pomodorini in 4 spicchi, alcuni asparagi a rondelle e servite condendo con un giro d’olio d’oliva extravergine e una foglia di basilico.

ABBINAMENTO

Vino
Ho scelto un verdicchio classico superiore dei castelli di Jesi, il Podium prodotto dall’azienda Garofali. Un vino che, grazie al gradevolissimo sapore amarognolo tipico del verdicchio, trova felice abbinamento con questo piatto sapido e primaverile.
Tra l’altro se dovesse capitarvi di finire dalle parti di Castelli di Jesi vi consiglio una gita a Staffolo, magari proprio durante la Festa del Verdicchio, che si dovrebbe tenere nel corso del mese di agosto.

Did you like this? Share it:


2 Comments

  1. serena
    maggio 3, 2011

    ciao!
    finalmente gli asparagi lontani dalle uova..
    non so come farli altrimenti….
    belli con il pesce.

  2. Guud Fuud
    maggio 4, 2011

    @Serena. Un’altra super-ricetta è il soufflé con gli asparagi… Purtroppo quando l’ho fatto le foto non sono venute un granché, ma alla prima occasione lo rifaccio 🙂