Benvenuto su Guud Fuud 1/3

Posted by on Ott 10, 2010 in Ricette | 10 Comments

Con un po’ di emozione e dopo un paio di timidi tentativi andati a vuoto è finalmente arrivato il grande giorno: il mio blog diventa pubblico.

Ladies and gentlemen, benvenuti su Guud Fuud!

Con cosa cominciare? Il primo post che vi propongo è ovviamente un aperitivo di benvenuto: ciuffetti di calamari fritti da accompagnare con un buon bicchiere di bollicine…

INGREDIENTI per 4 persone

  • 250/300 gr di ciuffetti di calamari
  • farina
  • olio per friggere

COME PROCEDERE
Se necessario pulite i ciuffi di calamari, sciacquateli sotto l’acqua corrente e asciugateli con un panno. Quando sono ben asciutti passateli nella farina e metteteli da parte.
Nel frattempo riempite una pentola con circa mezzo litro di olio extravergine di oliva e portatelo in temperatura. Se utilizzate una friggitrice regolate il termostato sui gradi suggeriti. Quando l’olio raggiunge la temperatura ideale immergetevi alcuni ciuffi e friggeteli finché non saranno ben dorati e croccanti, ci vorranno dai 2 ai 4 minuti.
Utilizzate un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso, salate e servite.

ABBINAMENTO
Vino
Per questo aperitivo vi suggerisco delle bollicine (uno spumante classico, prosecco o uno champagne). Se preferite va benissimo anche un vino fermo. In questo caso noi abbiamo bevuto uno spumante  metodo classico prodotto in Franciacorta dall’azienda vitivinicola Andrea Arici.
Birra
Perfette quelle leggere e caratterizzate dalle tipiche note amare del luppolo.

Suggerimenti:
Per friggere utilizzate l’olio di oliva extravergine perché più stabile e resistente alle alte temperature tipiche delle fritture. Potete, in alternativa, utilizzare anche l’olio di arachidi che ha un punto di fumo – la temperatura massima raggiungibile da un olio prima che inizi a bruciare e decomporsi producendo sostanze tossiche – leggermente inferiore a quello dell’olio di oliva e pari a circa 180°C.
Per ottenere una frittura omogenea evitate di immergere contemporaneamente troppi ciuffetti. Il risultato rischierebbe di essere disastroso, si abbasserebbe la temperatura e il fritto assorbirebbe una quantità eccessiva di olio.

————————-
PARTECIPA ATTIVAMENTE.
Puoi lasciare tutti i commenti che desideri. Per farlo utilizza il modulo che segue, inserendo il tuo nome o pseudonimo, la tua mail (non verrà resa pubblica), l’indirizzo del tuo sito e il tuo commento o suggerimento. I commenti, tutti quelli educati ovviamente, saranno pubblicati automaticamente e potranno costituire la base di confronti ed essere da stimolo per nuovi  post e ricette.

Did you like this? Share it:


10 Comments

  1. Samuele
    ottobre 10, 2010

    Molto bello e curato… Complimenti…

    Io adesso faccio colazione… I ciuffetti possono aspettare…

    Ciao Jean e ancora complimenti

    Samu

  2. ste
    ottobre 10, 2010

    bravo gianni! complimenti, bell’inizio! ti metto nei preferiti! AUGURONI!

  3. guudfuud
    ottobre 10, 2010

    grazie ragazzi!

  4. cele
    ottobre 10, 2010

    vamosss…. oggi non posso farmi dei ciuffetti per mancanza di materia prima ma una birra per il benvenuto l’ho già tracannata, complimenti!

  5. abbio depero
    ottobre 10, 2010

    Che dire? Una piacevolissima sorpresa. Consigli, accorgimenti e indicazioni preziose sul bere (che seguirò alla lettera: ho già preso appunti) Si vede che in cucina ci sai fare.
    Well done, JL!!!

  6. Filippo
    ottobre 10, 2010

    Ha proprio un bell’aspetto! E sì che è proprio ora da antipasto/aperitivo!

    Bravo jean!

  7. Mario
    ottobre 10, 2010

    Beh, che dire, buon appetito!

  8. eros
    ottobre 11, 2010

    bel sito….. icom….icom…..icomplimenti

  9. Leo
    ottobre 11, 2010

    Mitico Jean! Sito strafico con foto e ricette strafiche, una grande idea. VerY compliments

  10. JLG
    ottobre 17, 2010

    Grazie Leo… Spero continuerai a seguirmi.