Benvenuto su Guud Fuud 2/3

Posted by on Ott 10, 2010 in Ricette | 2 Comments

Proseguiamo con un antipasto: tartare di ricciola, ravannelli, nuvola di pangrattato all’olio d’oliva, polvere di zenzero e pepe rosa

INGREDIENTI per 4 persone

  • 600gr di ricciola
  • una decina di ravanelli
  • bacche di pepe rosa
  • olive taggiasche
  • capperi, una decina
  • olio extravergine d’oliva QB
  • grissini all’olio
  • zenzero in polvere, un paio di cucchiai da caffe
  • mezzo limone
  • grissini

COME PROCEDERE

Sfilettate la ricciola e con l’aiuto di un coltello tagliatela a tartare (preparate pezzi piccoli di circa mezzo cm). A parte spremete il succo da mezzo limone dal quale ricaverete anche alcune parti di scorza. Snocciolate le olive, unitele ai fiori di capperi e alla scorza e tagliate il tutto in pezzi piccoli. Unite alla tartare gli ingredienti di cui sopra, aggiungete una spruzzata di falso pepe (meglio noto come pepe rosa) macinato a fresco e un goccio di olio extravergine d’oliva. Amalgamate il tutto coprite e lasciate riposare in fresco per almeno 30/40 min.

Prima di servire tritate alcuni i grissini e tostateli brevemente in padella con un goccio d’olio, unite lo zenzero in polvere e togliete dal fuoco. Ora non vi resta che impiattare ma prima di servire unite alla tartare qualche scaglia di fior di sale (va bene anche un normalissimo sale da cucina) e mescolate nuovamente unendo se necessario altro olio.

ABBINAMENTO

Vino
Personalmente proseguirei con le bolle dell’aperitivo ma volendo cambiare vi suggerisco un sauvignon.
Birra
Perfetta una chiara doppio malto tipo Leffe o Grimbergen.

Did you like this? Share it:


2 Comments

  1. ste
    ottobre 10, 2010

    bella ricettina!! ho un dubbio: il tartare lo posso preparare con un pó di anticipo, o é meglio farlo al momento? il limone non “cuocerá” troppo il pesce se lo lascio troppo tempo a marinare?

  2. guudfuud
    ottobre 10, 2010

    Grazie Ste. Giusta considerazione, in effetti il limone tenderà a “cuocere” leggermente il pesce. è pur vero che si tratta di una quantità di limone relativamente bassa rispetto a quella del pesce. Diciamo che in relazione al proprio gusto il succo (di limone o altro agrume) può essere aggiunto all’inizio o poco prima di servire.