tonno sott’olio in cottura lenta 70×5

Posted by on Nov 11, 2010 in Ricette | 5 Comments

tonno cottura lenta 70x50

Era da tempo che desideravo provare a cuocere a bassa temperatura. Per fare un esperimento avevo però bisogno di qualcosa che si prestasse e passando da uno dei pescivendoli di fiducia ho notato un bellissimo pezzo di tonno. L’associazione è stata istantanea: tonno sott’olio in cottura lenta 70×50.

INGREDIENTI per 4 persone

  • 500 gr di tonno fresco
  • 2 carote
  • un paio di gambi di sedano
  • 2 spicchi d’aglio
  • una bella manciata di foglie di dragoncello
  • qualche rametto di timo fresco (se disponibile)
  • olio evo
  • sale
  • pepe

Tonno cottura lenta guud fuud

COME PROCEDERE

Ricavate nel tonno diverse tasche, riempitele con alcune foglie di timo e con le verdure che avete scelto tagliate a bastoncino – io ho usato solo sedano e carota. Aggiungete un goccio di olio e steccate il tonno, chiudendolo con uno spago da cucina. Avvolgete il tonno nella carta da forno e infornate per 5 ore a 70°.
Terminata la cottura estraete il tonno e controllate la cottura; la carne risulterà rosea e morbida. Dividete il tonno in 4 contenitori da conserva, unite gli spicchi d’aglio tagliati a fettine fini, il dragoncello, i pezzi di sedano e carota utilizzati in cottura e una quantità di olio sufficiente a ricoprire il contenuto. Chiudete il barattolo e mettetelo in frigorifero per almeno 12 ore. Prima di servire riportate il tonno a temperatura ambiente o scaldatelo a bagnomaria per pochi minuti.

ABBINAMENTO

Vino
Un Gewurztraminer dell’Alto Adige per le sue caratteristiche aromatiche
Birra
Ancora una volta una Weiss per il suo carattere speziato e leggermente acidulo

Did you like this? Share it:


5 Comments

  1. Bina
    novembre 11, 2010

    Per quanto tempo si conserva?

  2. ste
    novembre 11, 2010

    jean, correggimi se mi sbaglio, ma fatto in questo modo, il tonno non si conserva + di qualche giorno, 3 o 4 massimo… visto che non avviene nessuna pastorizzazione del prodotto. per pastorizzare dovrebbe cuocersi a minimo 60 gradi, ed in ogni caso nello stesso recipiente sterilizzato. se cambi recipiente e non ricrei un ambiente sterile, il prodotto puó comunque deteriorarsi. fatto cosí il tonno deve sicuramente essere delizioso, ma attenzione alla salute… io me lo mangerei subbbbito! 😀 ovviamente se lo ricopri sempre di 1 dito d’olio, aiuta a che non passi aria… ma non é cosí sicuro…

  3. Reb
    novembre 11, 2010

    Ammetto che i sottoli mi spaventino, ma questo lo preparo!

  4. guud fuud
    novembre 12, 2010

    @Bina e Ste. L’ho dato per scontato. Quello che dice Ste è assolutamente corretto: questa preparazione vi permette di conservare il prodotto in frigorifero al massimo per 3 o 4 giorni. L’ideale è consumarlo il giorno successivo alla sua preparazione.

  5. VALENTIN
    novembre 12, 2010

    bonjour
    fameux la recette du thon a ma prochaine visite chez le poissonnier je fait la recette le thon je l’aime que de cette facon
    bonne journée
    jocelyne