scamone marinato in senape, malvasia e cardamomo… verdure e radici

Posted by on Nov 17, 2010 in Ricette | 5 Comments

scamone marinato guud fuudForse alcuni di voi sanno che mi sto per trasferire. Un trasferimento dovuto ma che dà anche il la ad un progetto che da tempo mi frulla per la testa… sarà una sorpresa. Bèh veniamo a  noi. Vicino alla nuova casetta ho scoperto un mercatino ortofrutticolo dove ho comprato un cavolo fucsia, un romanesco, delle radici di cicoria, del cipollotto e delle bellissime carote. Il contorno perfetto per accompagnare un piatto di portata. La ricetta di oggi è: scamone marinato in senape, malvasia e cardamomo.

INGREDIENTI per 4 persone

  • scamone 1 kg
  • senape piccante
  • vino liquoroso (tipo Malvasia siciliana)
  • bacche di cardamomo
  • cavolo romanesco, 1
  • cavolo fucsia, 1
  • 6 carote
  • 6 radici di cicoria
  • olio evo
  • burro 100 gr
  • fior di sale

carote, radici, cavolo fucsia e romanesco

COME PROCEDERE

Spalmate completamente la carne con la senape, immergetela nella malvasia, unite una quindicina di bacche di cardamomo aperte e fate marinare per 3 o 4 ore. Fate sbianchire (sbollentate in acqua e sale per pochi minuti) le verdure in abbondante acqua salata (attenzione il cavolo fucsia va preparato alla fine perché rilascia molto colore).
Mettete in padella 2 grossi spicchi d’aglio in camicia, olio evo, metà burro e fate rosolare velocemente la carne. Quando avrà preso colore infornate per circa 15 minuti a 230/240°. Mentre cuoce versate il liquido della marinatura nella padella della carne e fate restringere il tutto. Se necessario aggiungete, secondo il vostro gusto, un po’ di senape. In un’altra padella fate un soffritto con burro e cipollotto e fatevi saltare le radici e le carote. Tagliate la carne, adagiatela sul qualche goccia di ristretto, contornate con le verdure, condite i cavoli con qualche goccia di olio e macchiate il piatto con il resto della riduzione.

ABBINAMENTO (Ops… mi sono dimenticato gli abbinamenti)

Vino
Durante la cena abbiamo abbinato al piatto un Pinot nero molto particolare. Particolare perché prodotto nella terra dei Baroli, del Nebbiolo: Langhe Pinay dell’azienda di Attilio Ghisolfi
Birra
Una birra di carattere tipo una strong ale rossa, dall’aroma di malto e con gusto di caramello. Un esempio, ma solo un esempio: la bulldog

Questa ricetta partecipa al contest “Arrosto che delizia”, indetto da About Food


Did you like this? Share it:


5 Comments

  1. Vero
    novembre 17, 2010

    vorrei anche io avere un ortofrutticolo così… 🙁
    mannaccia!!
    mi piace tanto l’idea della marinatura con la senape, proverò di certo!
    baci
    Vero

  2. ste
    novembre 19, 2010

    Un peccato il cavolo fucsia, che da crudo é veramente bellissimo da vedere… e cotto purtroppo perde molto, appare color pastello.
    Hai provato a fissare il pigmento in acqua con ghiaccio, una volta sbollentato? Con la clorofilla (per i vegetali di colore verde) funziona benissimo!

  3. JLG
    novembre 19, 2010

    @Ste. Si ci ho provato ma quella di perdere colore durante la cottura è proprio una caratteristica del cavolo fucsia. Forse bisognerebbe provare a lessarlo…

  4. VALENTIN
    novembre 24, 2010

    BONJOUR GUUD FUUD
    ALORS PAS DE NOUVELLES RECETTES DEPUIS UNE SEMAINE VOUS NOUS AVEZ ABITUER A PLUS PAS GRAVE JE SAIS QUE VOUS ETES EN PLEIN DEMENAGEMENT
    LE PART POUR L’ALSACES DEMAIN FAIRE UNE GRANDE BRADERIE DANS LES USTENCILES CULINAIRE ET J’AURAIS LA JOIE DE VOIR CHRISTIAN ET SA PETITE FAMILLE
    AMITEE AU PLAISIR DE VOUS VOIR UN JOUR
    JOCELYNE

  5. JLG
    novembre 24, 2010

    @Valentin. Touchè…
    Ca sera un plaisir vous rencontrez un jour. Bon courage pour l’Alsace!

    PS: blog mis à jour