Quando penso alla cucina pop la associo subito alla patata. Un cibo versatile, economico, diffuso in tutto il mondo, perfetto gregario di ricette esclusive ma anche capace di stupire nel ruolo di attore protagonista. Ma la sua più grande virtù è che piace. Piace a tutti!

La patata può essere preparata in centinaia di modi diversi (Rene Redzepi la utilizza addirittura in un dessert). In questa semplicissima ricetta i miei cari amici Cristiana e Roberto della trattoria alla Stella la trasformano in purea, e le chiedono di accompagnare la succosa sapidità delle alici del mar cantabrico sott’olio e la gustosa dolcezza dei pomodori confit aromatizzati all’origano di Sicilia.

Per realizzare questo piatto vi serviranno:

  • 4 patate di media dimensione
  • 20 pomodorini ciliegia
  • 16 filetti di alici del mar cantabrico
  • 2 mozzarelle di bufala
  • Olio evo (qb)
  • Qualche foglia di prezzemolo
  • Origano di Sicilia, due cucchiai da te
  • Sale (qb)
  • Pepe (qb)
  • Zucchero, due cucchiai da te

Cominciamo con la preparazione più lunga: i pomodorini confit. Un consiglio, preparatene una quantità superiore a quella necessaria per la ricetta. I pomodori confit, infatti, accompagnano molto bene altre preparazioni di pesce, carne, insalate e possono essere serviti come aperitivo freddo o caldo.

COME PROCEDERE

Laviamo e tagliamo a metà i pomodori. Li poniamo, rivolgendo la superficie tagliata verso l’alto, su una teglia da forno cospargendoli con poco sale, origano secco e olio evo. Fuori stagione i pomodori potrebbero essere un po’ acidi e aver bisogno di una spolveratina di zucchero per normalizzarne l’acidità.

Inforniamo per 1h.15’ a 145/150°C.

Intanto lessiamo le patate (non sbucciate) in abbondante acqua salata. Una volta pronte leviamo la pelle e le schiacciamo, ancora calde, con un pelapatate. Possiamo anche passarle al setaccio per ottenere una purea più fine. Uniamo olio evo (qb), un po’ di prezzemolo mondato e tritato, del pepe appena macinato e se necessario un po’ di sale. Lasciamo riposare per qualche minuto al caldo prima di impiattare.

PER IMPIATTARE
Con l’aiuto di un coppapasta formiamo delle stelle o dei cilindri di purea di patata e prezzemolo (possiamo utilizzare la forma che più ci piace), scoliamo dall’olio le alici cantabriche e le adagiamo sopra la purea. Nel piatto uniamo la mozzarella di bufala tagliata e i pomodori confit. Possiamo concludere con una macinata di pepe fresco e un giro di ottimo olio evo.

Il piatto può essere servito tiepido o freddo.

 

LE ALICI DEL MAR CANTABRICO

Il mar cantabrico è un litorale dell’Oceano Atlantico che bagna la costa nord della Spagna e la costa sud-ovest della Francia […]. Essendo un mare di passaggio tra i freddi mari del Nord e quelli temperati tropicali, è un mare ricco di specie vegetali e animali, tra cui le famose alici utilizzate in questa ricetta, considerate le migliori acciughe salate al mondo. Il segreto che rende queste alici impareggiabili è proprio il freddo che costringe le acciughe a sviluppare una copertura di grasso che rende la loro carne più succosa.

Did you like this? Share it:


3 Comments

  1. admin
    febbraio 17, 2014

    Mi fa piacere sapere che nonostante la prolungata stasi ci sia ancora qualcuno che ogni tanto visita questo blog alla deriva. Ecco forse dovrei rinominarlo in guud fuud alla deriva. 🙂
    Grazie.

  2. admin
    febbraio 18, 2014

    Ho utilizzato un ossimoro per indicare che la eccessiva staticità ha portato il blog alla deriva. 🙂

  3. Guud Fuud
    febbraio 20, 2014

    Mi sembra una buona idea… purtroppo quello che manca è il tempo 🙁

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.